TASSA VIDIMAZIONE LIBRI SOCIALI 2024

Ricordiamo che entro il prossimo 16 marzo dovrà essere versata la tassa annuale per la bollatura e numerazione dei libri sociali per l’anno 2024.

Le sole società di capitali (anche se in liquidazione) sono chiamate a versare entro il prossimo 16 marzo la tassa di concessione annuale per la numerazione e bollatura dei libri sociali nelle seguenti misure:

  • Euro 309,87 per società con capitale sociale inferiore o pari ad Euro 516.456,90
  • Euro 516,46 per le altre.

Il versamento dovrà essere effettuato con il modello F24 da compilare come segue:

CODICE TRIBUTORATEAZIONEANNO DI RIFERIMENTOIMPORTI A DEBITOIMPORTI A CREDITO
SEZIONE ERARIO70852024XXX,XX

*********************

Per essere costantemente aggiornati sulle principali novità fiscali, oltre che sugli eventi ed articoli ad opera dei professionisti del nostro Studio, vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Linkedin: www.linkedin.com/company/fazziniholzmillerpartners

*********************

Altre news

News, News in evidenza

News 5/2024 – LIMITI ALLE COMPENSAZIONI DI IMPOSTE

La presente news ha lo scopo di riepilogare i diversi limiti alle compensazioni di imposte in F24 (c.d. “orizzontali”), anche alla luce di alcune novità introdotte dalla Legge di Bilancio per il 20214, come il divieto in presenza di debiti iscritti a ruolo e non pagati.
News, News in evidenza

News 4/2024 – NOVITÀ IN MATERIA DI ADEMPIMENTI TRIBUTARI (DLgs. 8.1.2024 n. 1)

La presente news illustra alcune delle principali semplificazioni in materia di adempimenti tributari, introdotte dal recente D.lgs n. 1/2024 in attuazione della delega per la riforma fiscale.
News in evidenza

News 3/2024 – NOVITÀ IN MATERIA DI BONUS EDILIZI (DL n. 212 del 29.12.2023)

La presente news espone alcune novità introdotte dal DL 212/2023 in materia di bonus edilizi per il 2024. In particolare, in tema di superbonus, si ricordano: la clausola di salvaguardia per i SAL realizzati entro il 31.12.2023 in caso di mancata conclusione dei lavori, la previsione di un contributo per le persone fisiche a basso reddito che abbiano realizzato interventi superbonus con un SAL di almeno il 60% al 31.12.2023, nonché l’obbligo assicurativo nel caso di interventi superbonus su immobili danneggiati da eventi sismici e oggetto di contributi per la ricostruzione. Sono inoltre esaminate alcune novità in tema di blocco delle opzioni per la cessione o sconto sul corrispettivo, con l’estensione di alcune deroghe ma al tempo stesso dell’applicabilità del blocco a nuove fattispecie, come il bonus barriere 75%, il quale subisce altresì un restringimento degli interventi ammessi.